Bonus finestre 2020 infissi: anche per l’anno 2020 sarà possibile effettuare la sostituzione e l’installazione di infissi e finestre beneficiando della detrazione delle spese 50% con il bonus ristrutturazione 2020 e di conseguenza riconoscimento anche del bonus mobili 2020, oppure, con l’Ecobonus 2020 con la detrazione, qualora l’acquisto delle finestre si configuri quale intervento di miglioramento della prestazione energetica degli edifici, probabilmente sarà rivisto ma per ora rimane.

Che cos’è il Bonus infissi 2020? 

Il bonus infissi o bonus finestre è un’agevolazione fiscale che consente di beneficiare della detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute per acquistare ed installare nuovi infissi e finestre.

La detrazione che spetta con il bonus infissi e finestre in questi casi è al 50% sia che l’intervento si configuri come agevolabile dal bonus ristrutturazione 2020 e che di conseguenza dà diritto anche al bonus mobili ed elettrodomestici di classe energetica non inferiore a A+, fatta eccezione per i forni, che con l’Ecobonus 2020, visto che per effetto della scorsa Legge di Bilancio, la detrazione per infissi e finestre, bonus tende e bonus zanzariere anche se finalizzati al miglioramento dell’efficienza energetica, è passata dal 65% al 50%.

Bonus infissi 2020 come funziona?

– il bonus finestre è un’agevolazione che a seconda del tipo di acquisto e di intervento può rientrare nel bonus ristrutturazioni con accesso al bonus mobili 2020e nell’Ecobonus 2020. In entrambi i casi la detrazione spettante è al 50%. 

– Le spese per finestre, caldaie, schermature solari per cui anche per le tende da sole e zanzariere, non beneficiano più della detrazione al 65% prevista dall’Ecobonus ma al 50% pur essendo l’intervento inteso come miglioramento dell’efficienza energetica.

– per ottenere il riconoscimento del bonus, le spese per acquistare le nuove finestre deve avvenire tramite bonifico parlante o bonifico online bancario o postale indicante la legge di riferimento, per cui va indicata quella del bonus ristrutturazione o quella dell’Ecobonus, i dati del beneficiario e destinatario, la causale, ecc.

– per fruire del bonus infissi 2020 come intervento agevolabile con l’Ecobonus o bonus ristrutturazioni bisogna inviare un’apposita comunicazione ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

– una volta pagata la spesa secondo le modalità previste dalla legge, il contribuente deve conservare tutta la documentazione attestante l’intervento per almeno 10 anni, visto che la detrazione totale spettante va divisa in 10 quote di pari importo, ciascuna delle quali va dichiarata in 10 anni con la dichiarazione dei redditi.

– la prima quota del bonus finestre detraibili sostenute nel 2020 va dichiarata con il modello 730/2021 o il modello Redditi 2021. 

 

Bonus finestre 2020: quali spese sono agevolabili?

  • interventi per rafforzare, sostituire o installare cancellate o recinzioni;
  • interventi per installare grate sulle finestre o la loro sostituzione;
  • interventi per l’istallazione e sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini;
  • interventi per istallare rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
  • saracinesche;
  • tapparelle metalliche con bloccaggi;
  • vetri antisfondamento;
  • telecamere per la videosorveglianza;
  • sistemi di rilevazione per prevenire atti illeciti;

 

Altresì possono beneficare del bonus finestre 2020 anche gli interventi per:

  • allargare finestre esterne;
  • riparazione o sostituzione di davanzali di finestre e balconi – conservando i caratteri essenziali preesistenti;
  • sostituzione senza modifica della tipologia di infissi.